Microsoft ci ripensa: Paint non andrà in pensione

Nella giornata di ieri, in giro per il web, sono spuntati tantissimi articoli riguardanti la dismissione dell’applicativo Paint a partire dalla prossima major release Fall Creators Update.

Tantissime sono state le testate giornalistiche che hanno voluto dare l’ultimo saluto al famosissimo software di fotoritocco di casa Microsoft. Tra queste si sono visti titoli che dicevano ad esempio “è morto Paint”, “microsoft manda in pensione Paint” oppure “R.I.P. mio caro Paint” ecc…

Ma neanche qualche ora dopo è arrivata la smentita di Microsoft sulla dismissione dell’applicativo e la conferma che l’amatissimo e caro Paint non andrà in pensione, ma verrà solamente sostituito da Paint 3D e parcheggiato nello store di Windows, in modo da essere scaricato volendo come applicazione in maniera totalmente gratuita.

La conferma del non pensionamento di Paint arriva direttamente dal general manager Microsoft Megan Saunders sul blog aziendale, dove comunica le seguenti parole:

Ci siamo resi conto di un incredibile sostegno e della nostalgia riguardo a Paint. E’ stato fantastico vedere tanto amore verso la nostra cara vecchia app, ed è per questo che vogliamo chiarire che Paint non andrà da nessuna parte, se non nello Store di Windows come app gratuita da scaricare.
Gli utenti vi potranno quindi accedere ed utilizzarla come sempre, ma per funzioni più avanzate dovranno comunque optare per Paint 3D.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

I commenti sono chiusi.